iscrizionenewslettergif
Bergamo

L’inflazione galoppa anche a Bergamo: +3,3 per cento

Di Redazione2 novembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Aumentano i prezzi a Bergamo

Aumentano i prezzi a Bergamo

BERGAMO — Crescono in prezzi in tutta Italia e anche a Bergamo. L’inflazione è arrivata al 3,3 per cento contro il 3,4 a livello nazionale. Lo rende noto il Comune.

A ottobre l’indice dei prezzi al consumo per l’intera collettività (Nic) risulta in aumento dello 0,7 per cento rispetto al mese precedente. Il tasso tendenziale (la variazione percentuale rispetto allo stesso mese dell’anno precedente), si attesta a +3,3 per cento, in aumento rispetto al +3 registrato il mese scorso.

A determinare l’aumento, pur in periodo di stagnazione, l’aumento dell’Iva (dal 20 al 21 per cento), ma non solo. La variazione più significativa si rileva nel settore “bevande alcoliche e tabacchi”, a causa dell’ innalzamento dei prezzi di sigarette e altri tabacchi.

Aumenti anche per “Abitazione, acqua, energia elettrica e combustibili” dove si registrano incrementi di gas, gasolio per riscaldamento, altri combustibili e prodotti per la manutenzione e la riparazione della casa.

In “Abbigliamento e calzature” aumenti per indumenti, scarpe uomo/donna, servizi di lavanderia e riparazione abiti; seguono i “Trasporti” con rialzi di gasolio e benzina, acquisto automobili nuove, trasferimento proprietà auto, motocicli e ciclomotori, pezzi di ricambio per mezzi di trasporto, lubrificanti, manutenzione e riparazione auto, pedaggi e parchimetri. In calo il trasporto ferroviario e marittimo e i voli nazionali e internazionali.

Nel settore “Mobili, articoli e servizi per la casa” aumentano i prezzi di arredamento, articoli tessili, servizi di lavanderia e i beni non durevoli per la casa. In “Prodotti alimentari e bevande analcoliche” innalzamento dei generi di prima necessità.

Rialzi anche per servizi di telefonia fissa e connessioni internet. Incremento più moderato per l’«Istruzione» con aumenti dell’istruzione universitaria; medesima variazione riscontrata in «Altri beni e servizi» dove aumentano i servizi di parrucchiere per donna, trattamenti e prodotti di bellezza, gioielleria, articoli da viaggio e articoli per bambini. In controtendenza le assicurazioni sui mezzi di trasporto.

Alzheimer: scarpe col gps per i malati

Un aiuto alle famiglie BERGAMO -- Sono molte le difficoltà quotidiane per le famiglie che si trovano ad accudire ...

Asili nido, Bergamo quarta più cara in Italia: 474 euro al mese

Un asilo nido BERGAMO -- Quanto costa mandare il bambino all'asilo nido? A Bergamo 474 euro al mese. ...