iscrizionenewslettergif
Salute

Gli italiani bevono poca acqua

Di Redazione26 ottobre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L'acqua, elemento prezioso per il benessere

L'acqua, elemento prezioso per il benessere

Il 5 per cento degli italiani non beve acqua, né di rubinetto, né minerale. Lo afferma una recente ricerca GfK Eurisko. Si tratta di un dato molto preoccupante se si considera il ruolo vitale dell’acqua. Il corpo umano, infatti, ne è composto per il 60 per cento in media e in condizioni di riposo dovremmo assumerne due litri e mezzo al giorno.

La presenza di acqua nel copro umano varia secondo l’età: 75-80 per cento nel neonato, 40-50 per cento nell’anziano, ma varia anche da organo a organo ed è di più laddove più alta è l’attività metabolica: cervello (85 per cento), sangue (80 per cento), muscoli (75 per cento), pelle (70 per cento), tessuto connettivo (60 per cento) e ossa (30 per cento).

L’acqua- come ci ricordano nel Consensus Paper scientifico “Idratazione per il benessere dell’organismo” Umberto Solimene, Idrologo medico dell’università di Milano, e Alessandro Zanasi, Idrologo e docente in malattie dell’apparato respiratorio dell’università di Bologna- è un elemento prezioso, chiave di prevenzione, di benessere, di lunga vita. Una corretta idratazione è fondamentale per il naturale svolgimento delle reazioni biochimiche e dei processi che assicurano la vita. “Favorisce i processi digestivi- spiega Solimene- è fonte di sali minerali e svolge un ruolo importante come diluente delle sostanze ingerite, inclusi i medicinali».

Tumore prostata: positivo primo test vaccino

Ricerca medica La sperimentazione clinica del nuovo vaccino del tumore alla prostata e al rene denominato GX301 ...

Tumore seno: autopalpazione per 3 donne su 4

Autopalpazione Le italiane credono nella prevenzione e nelle potenzialità della ricerca medica. Infatti, il 99 per ...