iscrizionenewslettergif
Politica

Berlusconi: servono le riforme, in pensione a 67 anni

Di Redazione24 ottobre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi

ROMA — Il diktat dall’Europa si è fatto sentire e ha preso la sua forma più concreta. Di ritorno da Bruxelles, il premier Silvio Berlusconi ha parlato di riforme strutturali e, nonostante la contrarietà della Lega, è tornato a parlare di riforma delle pensioni.

“In Europa si è parlato di un’età pensionabile uguale per tutti, a 67 anni, lo farò presente alla Lega anche perché siamo l’unico paese ad avere anche le pensioni di anzianità” ha detto Berlusconi.

“Bossi ha a cuore i pensionati — ha aggiunto il presidente del Consiglio —. Ma questo non collide con la difesa dei pensionati, perché non andiamo a toccare, a diminuire, le pensioni di nessuno. Ormai con lo sviluppo della vita media, che è intorno agli 80 anni, per i giovani mantenere delle persone che vanno in pensione a 58 anni e poi vanno avanti fino agli 80 e oltre è un carico francamente ingiusto. Gliene parlerò”.

Martinengo: vicesindaco e assessore ripuliscono la palestra

Olio di gomito MARTINENGO -- Lo avevano promesso e l'hanno fatto. Il vicesindaco di Martinengo Vittorio Bassani e ...

Congresso Pdl: la paura di perdere riaprirà la mediazione

Pagnoncelli, Mantovani e Raimondi BERGAMO -- La data fatidica è il 31 ottobre, giorno della consegna delle tessere a ...