iscrizionenewslettergif
Bergamo

Bergamo, 49enne uccide la moglie strangolandola

Di Redazione22 ottobre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La polizia in azione

La polizia in azione

BERGAMO — Ha approfittato della mezz’ora di libera uscita per assassinare la moglie. E’ accaduto ieri pomeriggio in via Fermi Bergamo. Un pregiudicato di 49 anni agli arresti domiciliari ha raggiunto l’appartamento della ex moglie, da cui viveva separato e l’ha strangolata.

Maurizio Ciccarelli, questo il nome dell’assassino, ha numerosi precedenti per furti. Ieri verso le 15.30 ha lasciato la sua abitazione di via Ruspini e ha raggiunto quello di via Fermi in cui viveva Romina Acerbis, 28 anni, la donna che aveva sposato nel 2006, che da qualche tempo si stava rifacendo una vita.

Arrivato nella cucina di quell’appartamento, l’uomo ha strangolato la moglie, a mani nude. Poi ha portato il cadavere sul letto ed è tornato a casa sua. Qualche ora dopo ha chiamato la polizia: “Ho fatto una brutta cosa, ho ucciso mia moglie”. I poliziotti l’hanno raggiunto immediatamente e poco dopo hanno trovato il corpo della donna nell’altro appartamento.

Restano dubbi sul movente dell’omicidio. Stando al racconto del Ciccarelli, all’origine dell’omicidio ci sarebbe il desiderio della giovane operaia di avere un figlio che però il napoletano – che ha sempre svolto solo lavori saltuari – non voleva. Non è ancora escluso però il movente della gelosia. La giovane moglie conviveva con un altro uomo.

Oggi sciopero dei treni, possibili disagi per i viaggiatori

Oggi sciopero dei treni BERGAMO -- Possibili disagi in vista oggi 21 ottobre per lo sciopero di 8 ore ...

Borgo d’oro: pienone per la festa d’autunno (video)

La festa di Borgo Santa Caterina BERGAMO -- Nonostante un freddo pungente, sono state migliaia le persone che, complice il bel ...