iscrizionenewslettergif
Bergamo

Cisl: il servizio online dell’Inps mette in difficoltà gli utenti

Di Redazione21 ottobre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La sede nazionale dell'Inps

La sede nazionale dell'Inps

BERGAMO — La Cisl ha chiesto un incontro urgente alla direzione dell’Inps di Bergamo per i problemi causati dalla riorganizzazione telematica dei servizi.

Già dal gennaio del 2010 con le competenze per le pratiche di invalidità civile passate dalle Asl all’Inps con l’utilizzo del canale telematico per l’invio delle domande, avevamo evidenziato un crescente disagio da parte delle persone, al quale si è aggiunto un pesante allungamento dei tempi della risposta.

“Da allora la richiesta di assistenza delle persone al nostro patronato Inas Cisl è aumentata in maniera importante per la oggettiva difficoltà dei tanti ad utilizzare il computer. E’ aumentata anche la complessità delle procedure per la trattazione delle stesse pratiche (invio degli inviti a visita medica, invio del verbale dell’accertamento, pratiche collaterali – permessi legge 104/92 e richieste di assegno al nucleo famigliare per invalidi ecc.) che naturalmente si trasferisce in maggior impegno per le nostre operatrici ed i nostri operatori” denunciano dal sindacato.

A seguito degli interventi normativi, nei mesi scorsi l’Inps ha iniziato un progressivo utilizzo dello strumento di telematizzazione delle varie domande. Da quella data il processo di invio online ha riguardato le domande di disoccupazione e di mobilità con una presenza non prevedibile e purtroppo non sempre gestibile rispetto al normale flusso.

“Oggi Inps ha reso noto un calendario riguardante il progressivo potenziamento dei servizi telematici per tutte le pratiche Inps, che fino ad oggi venivano presentate su carta e presso gli sportelli Inps. L’utilizzo esclusivo del canale telematico porterà alla dematerializzazione e la riduzione dei flussi cartacei in entrata all’Inps entro il prossimo 31marzo. Dal primo ottobre 2011 l’utilizzo esclusivo del canale telematico riguarda anche le pratiche per congedo di maternità/paternità e assegni per il nucleo famigliare” continua il sindacato.

“Questo processo deciso unilateralemente dall’Inps produce un progressivo svuotamento degli sportelli dell’Istituto; l’assenza di personale dedicato all’informazione, all’assistenza, alla risposta, alla soluzione delle richieste; un reale disagio agli utenti che non vengono correttamente informati dall’Istituto sulle nuove procedure telematiche; l’allungare le file agli sportelli dei patronati e associazioni, che non sono nelle condizioni, loro malgrado, di rispondere a tutti e per tutto, spesso anche per il “sistema” ONLINE sovraccaricato che va in tilt” conclude la Cisl.

Atb: domenica cambio di percorso su linea 8

L'Atb point di Porta Nuova BERGAMO -- L'azienda municipalizzata dei trasporti Atb comunica che domenica 23 ottobre 2011, a causa ...

Oggi sciopero dei treni, possibili disagi per i viaggiatori

Oggi sciopero dei treni BERGAMO -- Possibili disagi in vista oggi 21 ottobre per lo sciopero di 8 ore ...