iscrizionenewslettergif
Mamme e Bimbi

Parto: cesareo o naturale, decide la paura

Di Redazione20 ottobre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Parto

Parto

Sempre più donne scelgono il taglio cesareo, nonostante il dolore del post-operatorio, le cicatrici, le possibili complicanze e le maggiore difficoltà nell’allattamento.

Ci si domanda come sia possibile preferire un parto per via chirurgica ad uno naturale. Lo ha fatto anche uno studio svedese, condotto dai ricercatori del Dipartimento di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Universitario di Linkoping, che ha indagato sul perché sempre più spesso nelle cliniche ospedaliere pubbliche e private si ricorra al taglio cesareo, richiesto da moltissime partorienti anche in assenza di condizioni particolari che lo rendono necessario. Ebbene, il timore delle sofferenze che accompagnano il travaglio, come contrazioni, doglie, spinte, episiotomie e secondamento è troppo forte.

“Alcune donne avevano una forte paura del parto. Non erano solo impaurite o preoccupate, ma hanno dichiarato di pensare al parto costantemente dal momento in cui sono rimaste incinta, pensando che sarebbero anche potute morire. Avevano gli incubi, e avevano anche paura di andare in ospedale”- spiega Gunilla Sydsjo, autrice principale della ricerca. Tra le paure, anche il timore di perdere il controllo, di non reggere lo stress psicologico del post-partum, e di non riuscire a creare un legame stabile con il bambino fin da subito.

Pediatri: niente tv fino a 2 anni

Gioco libero tra bimbi di 2 anni No deciso a tv e schermi fino al compimento dei 2 anni. E' questa la ...

La merendina batte ancora frutta e verdura

Merenda A scuola e a casa la merendina batte ancora frutta e verdura. E' quanto emerge ...