iscrizionenewslettergif
Valbrembana

Spettacolare esercitazione alla diga di Pian Casere

Di Redazione19 ottobre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La diga di Pian Casere (foto courtesy http://meteopedro.beepworld.it)

La diga di Pian Casere (foto courtesy http://meteopedro.beepworld.it)

BRANZI — Venerdì 21 ottobre alle ore 10, alla sede territoriale di Regione Lombardia, via XX Settembre 18/a, a Bergamo si terrà un incontro per definire i dettagli tecnici delle prove sperimentali di rilascio dalla diga di Pian Casere in Val Borleggia.

L’esercitazione che si terrà il venerdì successivo (28 ottobre) oltre al grande impatto visivo creato dall’apertura controllata e graduata della diga, avrà anche un importante valore tecnico perché consentirà di valutare gli effetti di tali rilasci sull’alveo del torrente Borleggia.

A monte della Val Borleggia è presente un notevole sistema idroelettrico Enel, costituito dai laghi Colombo, Gemelli, Pian del Becco, Marcio e Pian Casere, che sono tutti regolati da dighe. Se in condizioni di eccezionale piovosità la presenza dei laghi costituisce un vantaggio in termini di sicurezza ambientale perché ciò consente la riduzione delle portate di massima piena, è bene tuttavia conoscere la capacità dell’alveo fiume a valle delle dighe a sopportare questi eventi di tracimazione o rilascio per limitarne così il più possibile i danni.

L’iniziativa vede coinvolti oltre ai tecnici della sede territoriale della Regione Lombardia, anche l’Enel, il Comune di Branzi, i volontari della Protezione Civile della Comunità Montana Valle Brembana, la Prefettura e la Provincia di Bergamo.

San Giovanni Bianco, a fuoco un caseggiato: pesanti danni

Un mezzo dei pompieri SAN GIOVANNI BIANCO -- Hanno lottato contro le fiamme per ore e alla fine sono ...

Auto vola in un burrone: il guidatore si salva lanciandosi

I tornanti del Passo San Marco MEZZOLDO -- Se l'è vista davvero brutta il guidatore di un'auto che ieri pomeriggio, verso ...