iscrizionenewslettergif
Politica

Capelli (Pdl): se mi chiamano a fare il candidato rispondo “obbedisco”

Di Redazione17 ottobre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il sindaco di Ponte Nossa Angelo Capelli

Il sindaco di Ponte Nossa Angelo Capelli

BERGAMO — Il physic du role ce l’ha, la capacità di parlare in pubblico anche, e l’ambizione di poter far qualcosa di utile per il partito in questo momento difficile, pure. Non nasconde le sue velleità il sindaco di Ponte Nossa Angelo Capelli che venerdì sera ha detto sibillino a Bergamosera: “Se mi chiamano a fare il candidato al congresso rispondo: obbedisco”.

Il primo cittadino di Ponte Nossa è stato anche il primo dei sindaci a salire sul palco dopo gli interventi di Pagnoncelli e Carrara. Se non è stata una presentazione ufficiale, si è trattato di un passaggio importante sulla via della possibile candidatura. Solo più tardi ha parlato l’altro papabile Fabio Berizzi.

Capelli ha impostato un discorso dal palco molto realistico, facendo un’analisi onesta e spietata della situazione del partito e cercando di trovare spunti per un percorso che ne permetta il rilancio. “Non possiamo chiedere altro credito alla classe media che è il nostro naturale bacino elettorale – ha detto -. Dobbiamo fare tesoro degli errori, e rinnovare la nostra azione politica. Il percorso non è quello di rifare la vecchia Dc, ma recuperare i nostri valori e puntare  al Partito Popolare Europeo. Ripartiamo dagli amministratori che toccano con mano le difficoltà dei nostri comuni. Servono credibilità e risposte concrete alle necessità della gente”.

Marcello Moro attacca Bergamosera, e il direttore lo mette ko

Marcello Moro durante il suo intervento BERGAMO -- Ne ha avute per tutti l'assessore comunale all'Innovazione Marcello Moro, venerdì sera all'assemblea ...

Questa non è la Lega: i video della contestazione di Varese

Un momento del congresso VARESE -- A pochi giorni dal congresso provinciale di Varese, spuntano i primo video di ...