iscrizionenewslettergif
Politica

Retroscena: Scajola appoggerà il governo, ma creerà un suo gruppo parlamentare

Di Redazione13 ottobre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Claudio Scajola e Silvio Berlusconi

Claudio Scajola e Silvio Berlusconi

ROMA — I rumors dai corridoi del potere dicono che il governo non cadrà. Al termine di una giornata febbrile e convulsa, Berlusconi ha riportato a sé i frondisti con una formula che non lascia appelli e suona più o meno così: se cado io siete finiti anche voi. Solo che per proseguire ha dovuto scendere a patti.

Ieri il premier ha incontrato Claudio Scajola e con lui sarebbe arrivato ad un accordo. Salvo colpi di scena, l’ex ministro appoggerà il governo partecipando al voto di fiducia, ma una volta usciti dal guado se ne andrà da solo.

Scajola infatti vuole fuoriuscire dal gruppo del Pdl per formare un suo gruppo parlamentare. I numeri ci sarebbero almeno alla Camera. Scajola può contare su circa trenta onorevoli che hanno espresso il loro malumore sull’operato di Berlusconi e di Tremonti e anche sull’alleanza con la Lega.

Per Berlusconi sarebbe un brutto colpo. Il Pdl ne uscirebbe menomato e il premier dovrebbe, di volta in volta, trattare con una nuova controparte, secondo il medesimo schema che ha portato i “Responsabili” al governo.

Per questo il premier sta pensando a una divisione del ministero dell’Economia. Il che porterebbe a un doppio vantaggio: indebolirebbe Tremonti e avrebbe più incarichi da distribuire. L’ipotesi più accreditata ora è che Berlusconi il ministero dell’Economia ottenendo un duplice vantaggio: quello di indebolire Tremonti e quello di avere poltrone da distribuire. E Scajola, da vecchia volpe democristiana, inoltre otterrebbe che i vertici di maggioranza non sarebbero più ristretti d 3 partiti (Pdl, Lega, Responsabili) ma a quattro, compreso il suo.

Berlusconi: se cade il governo si dissolve il centrodestra

Berlusconi, Tremonti e Frattini ROMA -- "Non avete capito che se cade il governo in questo momento si dissolve ...

Congresso Pdl: la fuoriuscita degli scajoliani cambia gli assetti

Gregorio Fontana e Marco Pagnoncelli BERGAMO -- La strategia di Claudio Scajola, che porterà alla creazione di un nuovo grippo ...