iscrizionenewslettergif
Primo Piano

Eccessivo surriscaldamento: Sony richiama 1,6 milioni di televisori

Di Redazione13 ottobre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La sede giapponese della Sony

La sede giapponese della Sony

TOKIO, Giappone — L’azienda di tecnologia Sony ha annunciato che richiamerà circa 1,6 milioni di televisori Lcd in tutto il mondo a causa di un difetto che può causare surriscaldamento, fumo e la fusione di alcune parti. La compagnia ha ricevuto 11 segnalazioni di casi simili in Giappone, anche se nessuno di questi ha portato a danni se non al televisore.

I modelli soggetti al richiamo sono i Bravia KDL-40D3400, KDL-40D3500, KDL-40D3550, KDL-40D3660 KDL-40V3000, KDL-40W3000, KDL-40X3000, KDL-40X3500. La componente difettosa, un inverter trasformatore usato per la retroilluminazione Lcd, viene utilizzata anche in modelli venduti fuori dal Giappone. La compagnia non ha però ricevuto segnalazioni di problemi simili all’estero. Sony ha annunciato che emetterà avvisi di richiamo per i clienti in ogni Paese colpito.

“Non si tratta di un richiamo – spiegano dall’azienda nipponica – ma di un programma di controllo intrapreso da Sony in via precauzionale. Se si rendesse necessaria una riparazione, anche questa sarebbe gratuita. Non ci sono state al momento segnalazioni fuori dal Giappone e comunque, a livello globale, un numero limitato di prodotti potrebbe contenere un componente interessato da un difetto di produzione che, in un raro numero di casi, potrebbe surriscaldarsi ed incendiarsi all’interno del televisore, potendo causare la deformazione in una zona circoscritta del mobile posteriore”.

All’asta la moto di Fonzie: prezzo 100mila dollari

Fonzie con gentile accompagnatrice sulla moto LOS ANGELES, Usa -- Per intere generazioni è stata un mito quanto il motociclista che ...

Francia: la Torre Eiffel si rifà il look

Una simulazione di come sarà il primo piano della Torre Eiffel PARIGI, Francia -- Nuovo restyling per la Torre Eiffel. Il celebre monumento nazionale francese subirà ...