iscrizionenewslettergif
Italia

Sale la tensione: scontri fra polizia e indignados a Bologna

Di Redazione12 ottobre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Scontri e tafferugli a Bologna

Scontri e tafferugli a Bologna

BOLOGNA — Sale la tensione nel paese in vista della manifestazione degli “indignati” che si terrà sabato a Roma, dove è previsto l’arrivo di 150mila manifestanti che saranno tenuti sotto controllo da un imponente schieramento di polizia.

Intanto una manifestazione analoga di “indignados” è finita nel modo peggiore, con tafferugli e scontri con la Polizia, questa mattina a Bologna. Dopo la tentata irruzione alla Banca d’Italia, e dopo l’invasione in un ufficio della Corte d’Appello, la protesta degli indignati bolognesi, composta da studenti ed esponenti dei centri sociali, si è conclusa, verso le 13, in piazza Verdi, cuore della zona universitaria.

I manifestanti si sono congedati scandendo ancora slogan contro il debito, contro la Banca d’Italia e il Governo. E si sono dati appuntamento alla manifestazione nazionale del 15 ottobre. “Oggi – ha tirato le somme Gianmarco De Pieri, del centro sociale Tpo – ad una ragazza è stata spaccata la bocca. E’ salita in ambulanza con i denti rotti. Chiediamo aiuto ai fotografi e agli operatori, per capire chi è stato a colpirla. Presentermo, attraverso i nostri legali, un esposto. Riteniamo che la persona responsabile oggi dell’ordine pubblico, non debba far più parte della squadra della Questura di Bologna”.

Vince 115mila euro alle slot machine ma viene scippata

Le slot machines MASSA CARRARA -- E' stata una giornata decisamente da dimenticare per una donna di Massa ...

Melania: Parolisi resta in carcere fino al 25 gennaio prossimo

Salvatore Parolisi TERAMO -- Salvatore Parolisi, unico indagato per l'omicidio aggravato della moglie Melania Rea, resterà nel ...