iscrizionenewslettergif
Politica

Fiducia: domani discorso di Berlusconi in aula. Venerdì si vota

Di Redazione12 ottobre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Napolitano e Berlusconi

Napolitano e Berlusconi

ROMA — Silvio Berlusconi sarà in aula domani per chiedere la fiducia del parlamento dopo la battuta d’arresto subita ieri, sul rendiconto di bilancio dello Stato, in cui la maggioranza è andata sotto per un voto. Venerdì poi, lo showdown con il voto di fiducia.

Questo il percorso approvato dalla conferenza dei capigruppo di Montecitorio per tentare di uscire dall’impasse che si è creata dopo la bocciatura di ieri. E dopo il duro intervento del Capo dello Stato Giorgio Napolitano che stamane ha chiesto una “risposta credibile” da governo e Parlamento per uscire da questo stallo.

Le opposizioni invocano le dimissioni del governo e contestano la “exit strategy” della maggioranza al punto che il Pd valuta di mettere in atto una sorta di Aventino. Silvio Berlusconi chiederà la fiducia alla Camera giovedì alle 11, subito dopo aver concluso un consiglio dei ministri. La verifica, dicevamo, verrà votata venerdì.

“Far cadere il governo nel mezzo di questa crisi economica sarebbe da irresponsabili”, sarebbe uno degli argomenti che vorrebbe utilizzare il premier. L’idea di base della strategia messa in atto è quella di non prestare il fianco alle opposizione e “dimostrare di avere i numeri. Li sbugiarderemo”. Giovedì in Parlamento Berlusconi presenterà un discorso programmatico di pochi punti sul rilancio dell’attività di governo.

Congresso Pdl, accordo La Russa-Gelmini: gli ex An verso Piccinelli

Alessandra Gallone: sceglierà la Gelmini o Formigoni? BERGAMO -- Il numero uno di Alleanza Nazionale Ignazio La Russa avrebbe raggiunto un accordo ...

Bettoni alla Provincia: l’aumento della tariffa rifiuti è ingiustificato

Valerio Bettoni BERGAMO -- "Qualche volta il pensar male azzecca il peccato". Comincia così la nota diffusa ...