iscrizionenewslettergif
Bergamo

Politica troppo “romana”: Agnelli guida la fronda in Confapi

Di Redazione11 ottobre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Paolo Agnelli

Paolo Agnelli

BERGAMO — Una politica troppo “romana”. E’ questo che gli imprenditori del nord, soprattutto di Lombardia, Veneto ed Emilia, imputano a Confapi (la Confederazione italiana della piccola e media industria). E a guidare la fronda nei confronti del nazionale c’è il bergamasco Paolo Agnelli, imprenditore dell’alluminio.

Al centro della contestazione, la gestione dell’associazione da parte del presidente Paolo Galassi, giudicata troppo distante dai problemi reali delle imprese, in un periodo congiunturale di pesante crisi.

Secondo quanto dichiarato da Agnelli, presidente di Confapi Lombardia e Apindustria Bergamo, la politica messa in atto dall’attuale presidente nazionale non sarebbe per nulla efficace. Gli imprenditori lombardi, veneti ed emiliani lamentano la mancanza dei Confapi nazionale ai tavoli decisionali che contano.

Travolge due ragazze in via Broseta: caccia al pirata della strada

L'ambulanza BERGAMO -- Ha le ore contate il pirata della strada che giovedì notte ha travolto ...

Spettacoli: il calendario della nuova stagione del Creberg

Marco Travaglio in scena BERGAMO -- Danza, musica, comicità, commedie e spettacoli impegnati. Da Marco Travaglio a Lella Costa, ...