iscrizionenewslettergif
Politica

Berlusconi, contrattacco in quattro mosse

Di Redazione11 ottobre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi

ROMA — Silvio Berlusconi non è domo. Anzi, è fermamente intenzionato a portare a termine la legislatura e con essa realizzare 4 “goal” indispensabili per il paese che sono il varo del decreto sullo sviluppo, la riforma del fisco, la riforma dell’architettura dello Stato ed infine quella della Giustizia. E’ quanto ha detto Angelino Alfano all’incontro avuto oggi a via dell’Umiltà con i coordinatori regionali del partito, nel corso del quale lo stesso Alfano ha riportato i contenuti del lungo faccia a faccia avuto ieri ad Arcore con il presidente del Consiglio.

Si parte dalla riforma dell’architettura dello Stato potrebbe essere abbinata la riforma della legge elettorale, a condizione che si mantenga “linea del Piave” del bipolarismo.

Il decreto sviluppo, ha detto Alfano riportando le parole del premier, è importantissimo ma è altrettanto importante comprendere che non si può caricarlo di attese sproporzionate rispetto all’attuale crisi economica che è mondiale.

A questi vanno aggiunti riforma del fisco e della giustizia.

Nel pomeriggio, il segretario del Pdl è giunto a palazzo Grazioli per un incontro con il premier e l’ex ministro dello Sviluppo economico, Claudio Scajola, e il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Gianni Letta.

Stucchi: la sinistra al governo? Ci credono solo loro

Giacomo Stucchi ROMA -- “Abbiamo da tempo scelto la via democratica per realizzare le riforme e siamo ...

Governo battuto alla Camera, Berlusconi furioso: chiederò la fiducia

Berlusconi gelido con Tremonti lascia l'aula ROMA -- Accade di raro che un governo vada sotto durante il rendiconto in parlamento ...