iscrizionenewslettergif
Provincia

Stop a libri e quaderni: nelle scuole bergamasche arriva l’iPad

Di Redazione10 ottobre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L'iPad

L'iPad

BERGAMO — Dopo la partenza falsa dello scorso anno in un liceo bergamasco, saranno ancora della nostra provincia le prime scuole d’Italia che utilizzeranno l’iPad al posto dei libri.

Il tablet sostituirà progressivamente i libri cartacei, verrà usato per prendere appunti, per approfondimenti, navigazione in nternet, per arricchire con immagini e video i lavori fatti, e come supporto per gestire programmi e applicazioni nelle diverse materie, compresi i dizionari scientifici e di lingue.

Il nuovo strumento didattico avrà delle app dedicate, realizzate in collaborazione con un’azienda di software, come il registro di classe digitale e un programma per le verifiche in aula e l’autocorrezione.

I primi a sperimentare la nuova formula saranno tre centri di formazione professionale con sede in provincia di Bergamo: Calcio, Grumello del Monte, Endine Gaiano che sfornano falegnami, cuochi, estetisti. Sono in tutto 1350 gli studenti e 150 i docenti che avranno a disposizione lo strumento.

Arriva l’autunno: temperature in discesa, neve sulle montagne

Le cime delle Presolana imbiancate (immagine di repertorio) BERGAMO -- L'avevano prevista ed è arrivata. Su Bergamo e provincia è in transito un ...

Bel tempo ma freddo intenso: 5°C in Valseriana

Weekend spettacolare in Val Seriana BERGAMO -- Dopo un weekend con giornate spettacolari ma decisamente fredde in montagna, in pianura ...