iscrizionenewslettergif
Economia

Frattini: no ad asse Francia-Germania per risolvere la crisi

Di Redazione10 ottobre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Franco Frattini

Franco Frattini

ROMA — Il ministro degli Esteri, Franco Frattini, si è detto oggi contrario a un eventuale rinvio del vertice europeo in programma per il 17 e 18 ottobre, a Bruxelles.

“Noi pensiamo che una situazione globale non si risolve con assi bilaterali”, ha detto il ministro a margine del Consiglio Ue in corso a Lussemburgo.

Sembra che, a seguito del summit Merkel-Sarkozy di ieri a Berlino, il governo tedesco stia perorando un rinvio del vertice dell’Eurozona in modo da avere più tempo per cercare soluzioni alla crisi finanziaria.

Parlando dell’ipotesi dello slittamento del vertice dopo la riunione dei colleghi dei 27 a Lussemburgo, Frattini ha dapprima espresso l’auspicio che “questo non accada, perché francamente di tutto l’incontro di ieri non siamo riusciti a comprendere quale sia stato il succo, non c’era un’agenda dichiarata, ma non sappiamo neanche se c’era un’agenda sostanziale”.

Premesso questo, il titolare della Farnesina ha poi detto di augurarsi che “il Consiglio europeo, che sia la prossima settimana o il 22 o il 23, quando sarà, adotti misure concrete e affermi non solo in modo solenne ma in modo molto puntuale quando sarà rilasciato il pacchetto per la Grecia”, quello approvato al vertice di Bruxelles del 21 luglio scorso.

La Marcegaglia: decreto sviluppo è l’ultima spiaggia per l’Italia

Emma Marcegaglia MILANO -- "La logica del condono da un messaggio assolutamente sbagliato, in un certo senso ...

Cresce la produzione industriale: miglior dato dal 2000

Produzione industriale in crescita MILANO -- Cresce la produzione industriale in Italia nel mese di agosto. Il rialzo congiunturale, ...