iscrizionenewslettergif
Isola

Yara, trovate tracce di dna maschile anche sui leggings

Di Redazione7 ottobre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Cristina Cattaneo e il suo team sul luogo di ritrovamento

Cristina Cattaneo e il suo team sul luogo di ritrovamento

BERGAMO — Il team di patologia legale di Cristina Cattaneo avrebbe individuate altre tracce di dna maschile, corrispondenti a quelle già trovate sugli slip, anche sui leggings neri che Yara Gambirasio indossava al momento dell’aggressione.

Si tratta di un profilo genetico maschile che non può essere finito lì per caso, spiegherebbe la relazione sull’autopsia. Il sospetto, a questo punto, è che si tratti del dna dell’assassino.

Tuttavia ciò non è ancora sufficiente a dare un nome all’uomo e al ragazzo che ha ucciso la povera ragazzina di Brembate. Nei giorni scorsi, alcune indiscrezioni non confermata ma nemmeno smentite hanno reso noto che sul corpo di Yara sarebbero stati trovati anche pelucchi di un plaid rosso. A questo si aggiungono le tracce di polvere e alcuni filamenti di yuta che potrebbero risalire al cantiere di Mapello.

Dunque, la dinamica dell’omicidio comincia a prendere una forma concreta, ma l’identità dell’assassino resta avvolta dal mistero.

Yara avvolta da una coperta? Spunta l’ipotesi del serial killer

Il giornalista di Chi l'ha visto, Fiore Di Rienzo BREMBATE SOPRA -- Il corpo di Yara Gambirasio potrebbe essere stato avvolto in una coperta ...

Ciclista di 45 anni muore stroncato da infarto

La corsa dell'ambulanza BREMBATE SOPRA -- Colpito da un malore, probabilmente un infarto, mentre in bicicletta attraversava il ...