iscrizionenewslettergif
Politica

Treviglio: restano segreti i patrimoni di politici e amministratori

Di Redazione7 ottobre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il municipio di Treviglio

Il municipio di Treviglio

TREVIGLIO — Forse renderanno noti i redditi, ma di certo non i patrimoni. E’ la decisione del consiglio comunale di Treviglio sulla pubblicazione dei guadagni dei politici che fanno parte dell’esecutivo, degli amministratori della società partecipate e dei consiglieri comunali di Piazza Manara.

Si tratta di una decisione che va in controtendenza rispetto ai criteri di trasparenza adottati per esempio dal comune di Bergamo, dove tutto è stato reso pubblico.

E dire che il Partito democratico aveva tentato, attraverso una mozione presentata dall’ex sindaco Ariella Borghi, di rendere obbligatoria sia la pubblicazione integrale dei redditi sia quella dei patrimoni di consiglieri comunali e componenti della giunta e membri delle società partecipate. Fino alla scorsa amministrazione Borghi, venivano resi noti solo i redditi di chi aveva autorizzato la pubblicazione. Stavolta il centrosinistra chiedeva la pubblicazione obbligatoria anche per i patrimoni.

La maggioranza di centrodestra ha risposto presentando una sua mozione che rendeva volontaria la pubblicazione dei redditi, ma lasciava da parte i patrimoni. Assente alla seduta il sindaco Giuseppe Pezzoni, è stato il vicesindaco Juri Imeri a rispondere che la proposta del Pd non poteva essere applicata: “L’obbligo di legge per pubblicizzare redditi e patrimoni di consiglieri e amministratori vale per i Comuni al di sopra dei 50.000 abitanti e Treviglio non rientra in questa categoria”.

Berlusconi: governeremo fino al 2013. Ma Bossi: legge elettorale poi il voto

Berlusconi e Bossi ROMA -- Sarà stata anche una battuta ma l'infelice uscita del premier di ieri - ...

Uno, nessuno, centomila: ma quanti sono questi Partiti Popolari?

Il simbolo della Democrazia Cristiana Partito popolare, Partito Popolare, fortissimamente Partito Popolare. Non accadeva dal 1992 che si parlasse con ...