iscrizionenewslettergif
Esteri

Apple: Steve Jobs lascia un’azienda che vale 350 miliardi di dollari

Di Redazione7 ottobre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Steve Jobs e il mitico iPhone di Apple

Steve Jobs e il mitico iPhone di Apple

LOS ANGELES, Usa — La Apple perde Steve Jobs. Nonostante il guru della tecnologia avesse già abbandonato l’azienda, cedendo il timone a Tim Cook, era le sue “visioni” rivoluzionarie a condizionarne le scelte.

Per decenni, ed in particolare negli ultimi 14 anni, il marchio della mela e il nome di uno dei manager più noti ed apprezzati del pianeta sono stati praticamente inscindibili. Anche dopo l’annuncio, il 24 agosto scorso, del passaggio della Apple nelle mani di Cook. Inevitabile quindi chiedersi ora quale sarà il futuro di Cupertino.

La Apple reggerà lo shock della perdita? Jobs risulterà davvero insostituibile? Genio della tecnologia e dell’immagine, l’ex amministratore delegato era anche abilissimo nelle finanze. Tanto da essere capace di trasformare un’azienda che nel 2000 valeva 5 miliardi di dollari in un gigante da 350 miliardi di capitalizzazione, a livello di aziende petrolifere del calibro di ExxonMobil.

In borsa il titolo negli ultimi due anni ha raddoppiato il suo valore, mentre Microsoft ha guadagnato appena il 5,1 per cento e Intel il 14. La convinzione più diffusa oggi, dopo l’annuncio della morte di Jobs, è che Apple saprà reagire, anche quando la spinta propulsiva del suo fondatore si sarà esaurita.

Jobs infatti è stato capace di disegnare il futuro dell’azienda e di circondandosi delle persone giuste per garantirne i livelli d’avanguardia. Per quanto meno carismatico e decisamente meno ‘icona’ di Jobs, Cook è infatti visto da molti analisti come la persona più adatta a gestire l’eredità del genio.

E’ morto Steve Jobs, leggendario guru di Apple

Steve Jobs LOS ANGELES, Usa -- E' morto all'età di 56 anni Steve Jobs, il fondatore della ...

Merkel e Sarkozy: pronte misure per soluzione durevole della crisi

Angela Merkel e Nicolas Sarkozy BERLINO, Germania -- "La Francia e la Germania hanno posizioni assolutamente allineate su tutti gli ...