iscrizionenewslettergif
Isola

Yara avvolta da una coperta? Spunta l’ipotesi del serial killer

Di Redazione6 ottobre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il giornalista di Chi l'ha visto, Fiore Di Rienzo

Il giornalista di Chi l'ha visto, Fiore Di Rienzo

BREMBATE SOPRA — Il corpo di Yara Gambirasio potrebbe essere stato avvolto in una coperta o in un tappeto, prima di essere deposto nel campo di Chignolo d’Isola dove la tredicenne è stata poi ritrovata. Lo ha rivelato la trasmissione televisiva “Chi l’ha visto?”, in onda ieri sera su Raitre.

Secondo quanto rivelato dal reporter Fiore di Rienzo, sul corpo della ragazzina scomparsa a Brembate Sopra e ritrovata senza vita il 26 febbraio scorso sarebbero stati trovati residui di tessuto di colore rosso. Si tratterebbe di una sorta di “pelucchi” simili a quelli di un plaid.

Stando a quanto rivelato dalla trasmissione, nello stomaco di Yara sarebbero state trovate anche ulcere da ipotermia. Il che confermerebbe che la povera ragazzina è morta di stenti dopo essere stata portata nel campo la sera stessa del rapimento, fra le 19 e la mezzanotte.

La trasmissione della Sciarelli ha poi rivelato che si sarebbero affinità fra l’omicidio di Yara e il caso ancora irrisolto di Marina Loreto, una giovane scomparsa nella notte tra il 23 e il 24 settembre del ’93, a Ponte San Pietro. La ragazza fu ritrovata priva di vita tempo dopo. L’ipotesi dei giornalisti di “Chi l’ha visto” è che l’autore dei due omicidi possa essere lo stesso e che, a distanza di 18 anni, sia tornato a colpire nella zona.

Romeni ubriachi aggrediscono ragazzi con l’auto in panne

I carabinieri in azione BONATE SOPRA -- Un banale incidente stradale si è trasformato in una rissa da far ...

Yara, trovate tracce di dna maschile anche sui leggings

Cristina Cattaneo e il suo team sul luogo di ritrovamento BERGAMO -- Il team di patologia legale di Cristina Cattaneo avrebbe individuate altre tracce di ...