iscrizionenewslettergif
Poesie

“Sposa ancora inviolata del silenzio” di John Keats

Di Redazione6 ottobre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Sposa ancora inviolata del silenzio,
figlia del lento tempo e della quiete,
narratrice silvana che più dolce
della rima sai favole narrare;
qual leggenda di foglie incorniciata
abita la tua forma, di immortali
o mortali, o di entrambi, in Tempe o nelle
valli di Arcadia? Quali uomini o iddii
son questi? Quali vergini restie?
Che folle caccia e lotta per fuggire?
Che flauti e tamburelli, che fiera estasi?

“Il cuore che ride” di Charles Bukowski

Light_texture_2_by_coolmaggi La tua vita è la tua vita. non lasciare che le batoste la sbattano nella ...

“La bambina di Pompei” di Primo Levi

mother-child-leli Poiché l'angoscia di ciascuno è la nostra Ancora riviviamo la tua, fanciulla scarna Che ti sei stretta ...