iscrizionenewslettergif
Politica

Congresso Pdl: blocco Piccinelli in vantaggio di mille tessere

Di Redazione5 ottobre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Enrico Piccinelli

Enrico Piccinelli

BERGAMO — Un distacco di 1000 tessere. Stando a calcoli realistici, il blocco laico che sostiene Enrico Piccinelli al prossimo congresso provinciale del Pdl previsto per fine novembre, sarebbe in vantaggio sugli avversari dello schieramento ciellino di circa un migliaio di tesserati.

Almeno sulla carta, sarebbero infatti circa 5000 le tessere raccolte dall’ampio schieramento che sostiene il gelminiano Piccinelli. Mentre il blocco capitanato dall’assessore regionale Marcello Raimondi e dal formigoniano Marco Pagnoncelli si attesterebbe a circa 4000.

Ora, il sistema di voto non è ancora stato ufficializzato. Se ne sta discutendo a Roma, ma l’orientamento sembra essere quello di “una tessera, un voto”. Mentre in precedenza veniva attribuito maggior valore agli amministratori e agli eletti.

Certo è che il lavoro di proselitismo effettuato da Piccinelli e soci negli ultimi mesi pare aver dato i suoi frutti. Di questo blocco fanno parte i parlamentari Gregorio Fontana e Giorgio Jannone. Nonché tutti i consiglieri provinciali: Giuseppe Bettera, Maurizio Maggioni, Giuseppe Mittiga, Elianora Prevedoni, Adriano Monticelli, Matteo Oriani, Alessandro Sorte e il neoacquisto Luigi Pisoni. E poi Pietro Macconi, Giancarlo Borra, Gianfranco Ceruti, Maurizio Bonassi, Giuseppe Petralia, Felice Sonzogni, Roberto Magri, Carlo Scotti Foglieni, Giuliano Capetti e Paolo Franco.

Sul versante opposto, il fronte raimondiano dovrebbe presentare, oltre all’assessore stesso e a Marco Pagnoncelli, le presenze importanti di Alessandra Gallone e del senatore Valerio Carrara, e il supporto del coordinatore regionale Massimo Corsaro. Su questo versante ci sono anche l’assessore provinciale Mario Gandolfi e Basilio Mangano, Andrea Tremaglia e Marcello Moro, Tommaso D’Aloia. Incerto il candidato. Anche se, come anticipato due settimane fa da Bergamosera, si parla del sindaco di Pontenossa Angelo Capelli, forse in ticket con Tremaglia junior.

Nel mezzo ci sono il coordinatore provinciale Carlo Saffioti e il presidente di Uniacque Gianni D’Aloia. Entrambi erano presenti alla cena organizzata dal blocco laico. Tuttavia rumors danno come possibile un loro avvicinamento al fronte raimondiano. Qualora fosse, si tratterebbe comunque di numeri che non variano sostanzialmente i rapporti di forza fra i due schieramenti.

LEGGI ANCHE
Tutti gli uomini di Piccinelli

Partito popolare, prima mossa: un nuovo sistema fiscale

Gianantonio Arnoldi durante il suo discorso BERGAMO -- Una riforma che preveda un nuovo sistema fiscale, con sanzioni più rilevanti - ...

Bettoni chiama i moderati: è tempo di costruire una nuova Dc

Valerio Bettoni BERGAMO -- Riceviamo e pubblichiamo questa lettera aperta con cui  il consigliere regionale Valerio Bettoni ...