iscrizionenewslettergif
Provincia

In cinquant’anni il cemento ha mangiato 37mila ettari di verde

Di Redazione30 settembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Aumentano le costruzioni in Bergamasca

Aumentano le costruzioni in Bergamasca

BERGAMO — Nel giro di cinquant’anni la provincia di Bergamo ha perso buona parte del suo verde. Lo rivela uno studio realizzato dall’Ersaf (l’Ente regionale per i servizi all’agricoltura, foreste e territorio) e presentato in Regione dall’assessore al Territorio Daniele Belotti.

Dal 1955 in Bergamasca sono proliferati gli edifici e progressivamente diminuite le aree agricole. Lo studio evidenzia che le zone urbanizzate ed edificate sono passate dai 7600 ettari del 1955 ai 32mila del 2007, su un totale di 273mila. Mentre i terreni agricoli sono scesi di 37 mila ettari.

E’ morto il bambino caduto con la bici nella piscina vuota

L'interno dell'ambulanza BERGAMO -- Il piccolo Igor non ce l'ha fatta. E' morto agli Ospedali Riuniti il ...

Dopo un weekend di sole, bel tempo fino a giovedì

Sereno in Presolana nel weekend BERGAMO -- Dopo un settembre da record e un fine settimana da incorniciare, il bel ...