iscrizionenewslettergif
Politica

La maggioranza regge: non passa la sfiducia al ministro Romano

Di Redazione29 settembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il ministro dell'Agricoltura Saverio Romano

Il ministro dell'Agricoltura Saverio Romano

ROMA — La maggioranza ha retto alla prova della sfiducia a Saverio Romano. La mozione presentata dal Pd contro il ministro delle Politiche agricole, indagato per concorso esterno in associazione mafiosa, è stata bocciata con 315 voti contrari e 294 favorevoli.

IL voto è arrivato al termine di una seduta burrascosa che il presidente della Camera Gianfranco Fini ha letto come “l’inizio della campagna elettorale”. Mentre nelle file dell’opposizione Antonio Di Pietro evocava una ondata di violenza a causa dei comportamenti del governo, in casa Pd scoppiava la grana dei Radicali: sei pannelliani, infatti, non partecipano alla votazione in contrasto con il resto del gruppo, gridando in coro “Amnistia” ogni volta che ciascuno di loro viene chiamato.

Silvio Berlusconi, è “molto soddisfatto” del voto a Montecitorio. “Anche perché – spiega il presidente del Consiglio a Saverio Romano, che riceve dopo la votazione, ci sono stati 315 voti con le assenze giustificate e questo significa che la maggioranza è a 325 e si possono fare le riforme”.

Felice anche il ministro Romano, che, dopo aver bollato come “inaccettabile” la mozione di sfiducia nei suoi confronti, attacca gli ex amici dell’Udc. “Sono molto amareggiato, è stato disperso un patrimonio di garantismo”, rileva. Nella propria replica, l’imperturbabile ministro siciliano (lasciato solo per un un bel po’ dai colleghi al banco del governo), va all’attacco. “Quello che un tempo era l’ordine giudiziario ormai ha soverchiato il Parlamento e ne vuole condizionare le scelte”, tuona, denunciando “la malattia del nostro ordine giudiziario”, di una “magistratura irresponsabile che ha soverchiato il Parlamento”.

Berlusconi compie 75 anni, ma il compleanno è amaro

Silvio Berlusconi MILANO -- Compie oggi 75 anni il premier Silvio Berlusconi. Ma non sarà un compleanno ...

Stucchi (Lega): via i profughi violenti da Camerata Cornello

Giacomo Stucchi BERGAMO -- Una nuova collocazione sul territorio europeo per i profughi libici che attualmente stazionano ...