iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Politica

Sondaggi: la nuova Dc sarebbe già oltre il 30 per cento

Di Redazione28 settembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Democrazia Cristiana

Democrazia Cristiana

MILANO — Mentre in politica si parla ogni giorno di più del ritorno del Partito Popolare, ben visto anche dalla Conferenza episcopale italiana del cardinal Bagnasco, i sondaggisti stanno valutando l’impatto e la dimensione di un simile partito nel panorama italiano.

Ebbene, secondo quanto rilevato dagli istituti demoscopici, il Partito Popolare, qualora diventasse realtà, avrebbe alle spalle un seguito più che nutrito che taluni esperti valutano al di sopra del 30 per cento dei consensi.

Secondo Renato Mannheimer, direttore di Ispo, un nuovo partito dei cattolici potrebbe prendere tanti voti: “Direi attorno al 20 per cento”. Sulla stessa lunghezza d’onda la Swg secondo cui lo spazio per un partito terzo, al centro, è del 20 per cento. Mentre Nicola Piepoli fa un’analisi storica. Con la Dc i cattolici in politica arrivavano al 38 per cento. La metà dei consensi del Pdl vengono dalla ex Dc. Mentre nell’Udc questa cifra arriva al 70 per cento. “Il bacino potenziale dei cattolici è tranquillamente il 40 per cento – dice Piepoli -. Nella storia repubblicana la Dc è arrivata al 49 per cento il 18 aprile del 1948. Questo è il bacino potenziale massimo”.

Certo serve un leader e una classe dirigente credibili. Ma questo è tutt’altro paio di maniche.

Sfiducia: oggi il voto su Romano, ma il ministro ha i numeri

Saverio Romano ROMA -- I numeri ci sono. A meno di clamorose imboscate, la sfiducia la ministro ...

Berlusconi compie 75 anni, ma il compleanno è amaro

Silvio Berlusconi MILANO -- Compie oggi 75 anni il premier Silvio Berlusconi. Ma non sarà un compleanno ...