iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Italia

Melania, tre capelli neri ritrovati sul cadavere

Di Redazione27 settembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Gli investigatori al lavoro

Gli investigatori al lavoro

TERAMO — Tre capelli neri. Potrebbero appartenere alla stessa vittima, oppure a una persona incontrata quel giorno, o addirittura all’assassino. Saranno gli esami scientifici dei Ris di Roma a chiarire il mistero dei tre reperti trovati sul corpo di Melania Rea, la giovane mamma di Somma Vesuviana barbaramente assassinata il 18 aprile scorso, probabilmente al bosco delle Casermette, in provincia di Teramo.

Nel frattempo gli investigatori che indagano sul caso, hanno concluso che la siringa trovata conficcata nel corpo di Melania non conteneva sangue della povera donna. Si sarebbe trattato dunque di un depistaggio messo in scena dall’assassino.

Gli esami hanno anche escluso la presenza di tracce di sangue sulla Renault Scenic di Salvatore Parolisi, unico indagato agli arresti per l’omicidio aggravato della moglie. Secondo l’ipotesi investigativa, l’auto sarebbe stata pulita. Il caporalmaggiore dell’esercito si sarebbe cambiato d’abito in auto dopo l’omicidio e avrebbe lavato tutte le tracce.

Boom degli smartphone: sono 20 milioni in Italia

Uno smartphone ROMA -- Che agli italiani piacciano i telefonini è cosa nota. A maggior ragione sembra ...

Bimbo al volante di un’auto centra un camion

Bimbo al volante LUCCA -- E' uscito dall'incidente ridendo, ma l'ha combinata grossa un bimbo di 6 anni ...