iscrizionenewslettergif
Politica

Fini all’attacco: presto andremo alle urne

Di Redazione27 settembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Gianfranco Fini

Gianfranco Fini

AGRIGENTO — “Non passerà molto tempo prima che si torni alle urne”. E’ la previsione del presidente della Camera Gianfranco Fini che ieri, la teatro Pirandello di Agrigento si è scagliato contro il governo e la maggioranza.

Fini ne ha per tutti. A partire dal coordinatore del Pdl Angelino Alfano “che sono certo la pensa come me – dice davanti a un teatro pieno in ogni ordine di posti – ma non può fermare le parole di Bossi perché non ha la libertà di farlo e per questo deve ingoiare bocconi amari che gli consentono di continuare a gestire il potere”.

Fini attacca l’asse Berlusconi-Bossi “che non puo’ rappresentare il centrodestra” mentre sulla giustizia dice che “la magistratura che andrebbe ringraziata per quello che fa, viene invece indicata come un contropotere da abbattere. E davanti a tutto questo non si può tacere”.

“Il monito di Bagnasco – dice Fini – va preso in grande considerazione. E’ un appello alle coscienze e un invito a chiunque abbia responsabilita’ in questo paese”. Convinto “che la modifica della legge elettorale è sacrosanta”, Fini parla di una maggioranza sequestrata dalle posizioni della Lega. L’unica attenuante concessa a Berlusconi: “Più volte invitato a fare un passo indietro, ha ragione a rimanere finché c’è una maggioranza che lo sostiene”.

Pdl, Alfano conferma: congressi provinciali a novembre

Il coordinatore nazionale del Pdl Angelino Alfano ROMA -- Congressi, primarie, legge elettorale. Sono giorni di grande attività per il Pdl. Dentro ...

Berlusconi incontra gli industriali, Bossi blinda Tremonti

Silvio Berlusconi e Giulio Tremonti ARCORE -- Un incontro con gli industriali milanesi. Settanta, tutti ad Arcore a cena per ...