iscrizionenewslettergif
Politica

Congresso Pdl, retroscena: gli ex An in un “cul de sac”

Di Redazione27 settembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Gallone, Corsaro e Macconi in un incontro del Pdl

Gallone, Corsaro e Macconi in un incontro del Pdl

BERGAMO — Mentre si cominciano a delineare gli schieramenti in vista del congresso provinciale del Pdl che si terr‡ nel mese di dicembre, le voci di corridoio delle ultime ore danno il mondo aennino in forte agitazione. Quel che resta dell’ex Alleanza Nazionale risulta infatti divisa fra i due potenziali blocchi che si confronteranno, quello laici e quello ciellino, non senza un certo mal di pancia.

Pietro Macconi e il suo gruppo hanno mosso per primi e seguito il blocco laico-gelminiano guidato da Enrico Piccinelli, decisamente schierato sulla cosiddetta “mozione Alfano”. Al contrario, diversi amministratori ed esponenti del territorio, che hanno un legame pluriennale con Marco Pagnoncelli – fra cui Mangano, Senziani e l’assessore provinciale Mario Gandolfi -, avrebbero preferito l’asse Raimondi-Pagnoncelli-Carrara, meglio noto come “asse formigoniano”.

Tutti si professano, chi più chi meno, alfaniani. Solo che, per le più disparate vicissitudini, questi ultimi perseguono un progetto politico che vede li vede sì accanto ad Alfano a Roma, ma attraverso l’ascesa di Roberto Formigoni in Lombardia.

Ora, nella mente degli An che supportano l’asse formigoniano è nato un dilemma: se il colonnello La Russa è decisamente schierato con Alfano, perché noi dovremmo passare attraverso Formigoni? E ancora: se il partito del futuro sarà nelle mani di Alfano, non c’è il rischio d’isolamento per i sostenitori del governatore? E al contrario, se Formigoni conquistasse la leadership in Lombardia, avrebbe più a cuore le sorti dei ciellini o degli ex An?

Domande amletiche, che riguardano anche i parlamentari. Qual è il progetto politico da seguire? Si può essere formigoniani in Lombardia e alfaniani a Roma? E soprattutto, se sarà Alfano a decidere le candidature, da che parte è meglio stare? O al contrario, se il Celeste salisse in cattedra, siamo sicuri che Cl farà un passo indietro per mandare a Roma degli ex An?

Berlusconi incontra gli industriali, Bossi blinda Tremonti

Silvio Berlusconi e Giulio Tremonti ARCORE -- Un incontro con gli industriali milanesi. Settanta, tutti ad Arcore a cena per ...

Mantovani (Pdl): la Minetti raccomandata? Alemanno pensi a sua moglie

Nicole Minetti in consiglio regionale MILANO -- Che nel Pdl ci sia maretta non è una novità. Il terreno di ...