iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Politica

Un tunnel da Ginevra al Gran Sasso: la gaffe della Gelmini spopola sul web

Di Redazione26 settembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Mariastella Gelmini

Mariastella Gelmini

ROMA — Se si sia trattato di uno svarione della ministra o di un pasticcio generato dall’ufficio stampa non è dato sapere. Certo è che la brutta figura rimediata da Mariastella Gelmini ha del clamoroso.

In una nota diffusa alla stampa poco dopo il superamento della velocità delle luce al Cern di Ginevra, il ministro della ricerca scientifica scrive: “Alla costruzione del tunnel tra il Cern e i laboratori del Gran Sasso, attraverso il quale si è svolto l’ esperimento, l’Italia ha contribuito con uno stanziamento oggi stimabile intorno ai 45 milioni di euro”.

In altre parole, al ministero sono convinti che l’esperimento non si sia tenuto nell’anello sotterraneo di Ginevra, dove è attivo il celebre Large Hadron Collider, bensì tra l’ Abruzzo e Ginevra fra i quali – secondo loro – correrebbe un tunnel di circa 750 chilometri. Nell’enfasi del comunicato, si spiega che “il superamento della velocità della luce è una vittoria epocale per la ricerca scientifica di tutto il mondo”.

Certo alla velocità della luce si è espansa la gaffe. Sul web ferocia e sarcasmo si sono sprecati. Il tormentone del “tunnel della Gelmini” è diventato il “trending topic” più twittato d’ Italia.

Stucchi (Lega): no ad una crisi al buio

Giacomo Stucchi ROMA -- "Anche nel voto alla Camera sul caso Milanese la Lega Nord, guidata dal ...

Congresso Pdl: i due blocchi a caccia di consensi fuori dal partito

Enrico Piccinelli BERGAMO -- Mentre i congressi per il regionale sono ben lungi da venire, a Bergamo ...