iscrizionenewslettergif
open-day-02jpg
Poesie

“Il sublime spirito” di Baruch Spinoza

Di Redazione22 settembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Il sublime spirito del mondo lo penetrò,
l’infinito fu il suo principio e il suo fine,
l’universale il suo unico ed eterno amore;
vivendo in una santa innocenza e in una profonda umiltà,
egli si specchiò nel mondo eterno
e vide che lui stesso era per il mondo uno specchio d’amore;
fu pieno di religione e di spirito santo.

“La rosa bianca” di Attilio Bertolucci

Coglierò per te l'ultima rosa del giardino, la rosa bianca che fiorisce nelle prime nebbie. Le avide api l'hanno ...

“Il parco umido” di Aldo Palazzeschi

Il parco è serrato serrato serrato, serrato da un muro ch'è lungo le miglia le miglia ...