iscrizionenewslettergif
Mamme e Bimbi

Troppo poco pesce nella dieta dei bimbi

Di Redazione19 settembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
I benefici del pesce

I benefici del pesce

Troppo poco pesce nella dieta dei bambini italiani. Addirittura solo 1,3 porzioni a settimana contro le 2-3 porzioni raccomandate dalle linee guida della SINU, la Societa’ Italiana Nutrizione Umana.

Si tratta di una carenza che si aggira tra il 35 e il 57 per cento, come mette in evidenza una ricerca emersa dall’Osservatorio Nutrizionale Grana Padano condotta sulle abitudini alimentari di 1400 bambini italiani tra 6 e 10 anni. Tra le carenze, anche alimenti integrali, frutta e verdura.

“Possiamo parlare di una vera e propria criticita’ in merito al basso consumo di pesce dei bambini – spiega Michela Barichella, responsabile della Struttura di Dietetica e Nutrizione clinica ICP di Milano -. Evidentemente si tratta di abitudini alimentari errate che derivano anche dal comportamento dei genitori. Nella maggioranza dei casi il consumo di pesce dei bambini non arriva alle porzioni consigliate. Va ribadita, invece, la qualita’ nutrizionale e la ricchezza dei principi nutritivi del pesce, si pensi solo all’importanza dell’apporto di Omega3, che ha un ruolo rilevante sulle funzioni cerebrali a lungo termine”.

Parto: 8 donne su 10 lo vogliono naturale

Parto naturale Parto cesareo o naturale? Ebbene, 8 italiane su 10 preferirebbero non ricorrere all’intervento, anche se ...

Gravidanza: con lo yogurt rischio allergie

Yogurt Attenzione allo yogurt magro in gravidanza. Infatti, le donne incinte che lo assumono potrebbero mettere ...