iscrizionenewslettergif
Politica

Bossi lancia il referendum per la secessione della Padania

Di Redazione19 settembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Bossi durante il discorso di Venezia

Bossi durante il discorso di Venezia

VENEZIA — Un referendum per la secessione della Padania. E’ quanto proposto ieri, dal palco di Venezia, dal leader della Lega Nord Umberto Bossi. Una secessione invocata ripetutamente il popolo delle camicie verdi confluito sulla Riva degli Schiavoni.

Bossi ha assecondato le grida dei suoi dicendo che è “un genio chi ha inventato questa parola, secessione. Perché certo così non si può andare avanti. Non ci son più soldi per noi, figuriamoci per il magna magna romano. Però io preferisco la via democratica, il referendum magari. D’altronde, se l’Italia va giù, la Padania vien su, bisogna solo trovare il sistema”.

Ai militanti, il Senatùr parla di battaglia finale: “Arriverà il redde rationem, alla fine ci sarà la battaglia per la libertà dei popoli padani e la vinceremo. Perché il federalismo fiscale l’abbiamo portato a casa, ma non ci fermiamo mica a metà strada”. Poi paventa una marcia sul Tevere, oppure uno sconfinamento al Nord, visto che “sono tanti i popoli amici della Padania. Ma tranquilli, per allora i nostri diritti saran stati presi, per via referendaria”. E altrimenti “in Padania ci sono milioni di persone disposte a combattere”. Anche perché, per Bossi, non si può “stare in un Paese che sta perdendo la democrazia”.

Di Pietro candida il figlio in Regione: rivolta nell’Idv

Antonio Di Pietro TERMOLI -- E dopo Renzo, il "Trota" figlio di Umberto Bossi, ci fu Cristiano figlio ...

Sondaggio, secessione della Padania: sei d’accordo?

Umberto Bossi BERGAMO -- Il sondaggio di questa settimana viene direttamente dalle parole che il leader della ...