iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Primo Piano

Molesta studentesse via Facebook: arrestato supplente

Di Redazione16 settembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Facebook

Facebook

MILANO — La procura di Milano ha chiesto il rinvio a giudizio per un supplente 40enne di una classe quarta dell’istituto alberghiero Lagrange. L’uomo è accusato di abuso d’ufficio e di mezzi di correzione, per aver molestato alcune studentesse su Facebook.

Ventritre le giovani, tutte fra i 17 e i 18 anni, sentite dal pubblico ministero Tiziana Siciliano che indaga sulla vicenda. A carico del docente, oltre alle dichiarazioni dei testimoni ci sono i messaggi compromettenti che l’uomo ha inviato, via social network, alle ragazze, chiedendo foto, o dicendosi innamorato dell’alunna.

L’uomo era giunto in classe il 24 aprile scorso. Subito aveva chiesto alle ragazze chi di loro fosse maggiorenne. Poi le aveva contattate su Facebook, chiedendo loro amicizia. Molte hanno accettato perché, hanno spiegato al magistrato, non potevano dire di no a un professore, temendo brutti voti.

Il professore avrebbe preso di mira in modo particolare una 18enne. Ed è stata proprio lei a far scattare la denuncia, stampando le conversazioni intrattenute su Facebook e presentandosi assieme ad altre 4 ragazze dalla preside, che ha allertato subito la procura.

Secondo quanto testimoniato dalla classe, durante le interrogazioni l’uomo aveva atteggiamenti equivoci. Fissava platealmente le ragazze sul seno, lanciava frecciate a sfondo sessuale, talvolta le umiliava facendole piangere.

Manovra, gli effetti: raffica di aumenti da subito

Gli effetti della manovra ROMA -- Ecco i principali provvedimenti contenuti nella manovra economica approvata ieri con voto di ...

Iva: aumenta tutto, si salvano solo gli alimentari

Fare la spesa costerà ancor di più BERGAMO -- Scatteranno già da domani 17 settembre i rincari dei prodotti a causa dell'aumento ...