iscrizionenewslettergif
Poesie

“Lieto fine” di Daria Menicanti

Di Redazione16 settembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

C’era una volta che mi innamorai
di uno sino a conviverci.
Ma lui cercava una perpetua rissa
e applausi femminili al suo nome
e l’affannata attesa per ognuno dei suoi ambiti ritorni.
Ora il suo battelletto se n’è andato
lontano. In compagnia di un dappoco
oggi mi annoio. Eh, sì:
meravigliosamente mi annoio.

“Casa romita” di Luigi Pirandello

ulivi Casa romita in mezzo a la natia campagna, aerea qui, n su l'altopiano d'azzurre argille, al cui ...

“Il mare” di Joseph Conrad

800px-Sea_storm_in_pacifica_1 Il mare non è mai stato amico dell'uomo. Tutt'al più è stato complice della sua ...