iscrizionenewslettergif
Bergamo

Licenziato per un litigio col collega: il tribunale ordina il reintegro

Di Redazione15 settembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il tribunale

Il tribunale

BERGAMO — Aveva litigato con un collega e per questo era stato licenziato. Ora il Tribunale del lavoro lo ha reintegrato e ha stabilito che gli vengano pagati gli arretrati.

La decisione è del Tribunale di Bergamo, sezione Lavoro, che ha giudicato illegittimo e ha annullato il licenziamento di un operaio di 42 anni di Bonate Sopra, avvenuto in un azienda bergamasca.

L’uomo era stato accusato di essere responsabile di una colluttazione con scambio di insulti con un collega avvenuta nel luogo di lavoro il 10 marzo 2010, ed era stato licenziato.

Fallito il tentativo di conciliazione, la questione è finita davanti al giudice, che ha dato ragione al lavoratore. L’azienda, oltre al reintegro (che non avverra’ perche’ il lavoratore nel frattempo ha trovato un altro posto) è stata condannata a risarcirlo di tutti i mancati guadagni dalla data del licenziamento e al versamento dei contributi assistenziali e previdenziali perduti. La legge prevede, inoltre, che il lavoratore possa riscattare il posto di lavoro avendo in cambio 15 mensilità.

Arte e scienza: open day ai Riuniti di Bergamo

Un quadro del pittore Carlo Ceresa BERGAMO -- Una serie di dipinti di grande qualità del pittore Carlo Ceresa. E poi ...

Africane sorprese con la droga nella parrucca

L'aeroporto di Orio al Serio BERGAMO -- Hanno patteggiato a 3 anni di reclusione e 12mila euro di multa le ...