iscrizionenewslettergif
Bergamo

Yara, la vicenda Fikri non è ancora archiviata

Di Redazione14 settembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Mohamed Fikri

Mohamed Fikri

BERGAMO — Mancano dei documenti, dunque, niente archiviazione per Mohamed Fikri, l’operaio marocchino indagato per il rapimento e l’uccisione di Yara Gambirasio, arrestato e poi rilasciato.

Il giovane era stato arrestato il 3 dicembre mentre stava tornando in Marocco e poi scarcerato per un errore di traduzione in una intercettazione.

Da allora l’operaio è tornato in Italia, a Montebelluna (in Veneto) dove ha ripreso a lavorare, ma la sua posizione non era ancora stata chiusa ufficialmente. A metà luglio la titolare dell’indagine Letizia Ruggeri aveva chiesto l’archiviazione al Gip Vincenza Maccora, e una decisione era attesa proprio in questi giorni.

Ma il gip, a sorpresa, ha deciso che non tutti i documenti relativi a Fikri sono stati trasmessi dalla Procura della Repubblica, e ha rispedito il fascicolo al mittente, chiedendo l’incartamento completo. Al momento non è noto quali documenti manchino o quali siano stati specificatamente chiesti dal Gip.

I tempi per la chiusura finale della posizione del marocchino dunque si allungano.

Marocchino arrestato con 160 chili di droga in auto

I carabinieri BERGAMO -- I carabinieri del comando provinciale di Bergamo hanno arrestato nei giorni scorsi, a ...

Enogastronomia: 113 corsi di formazione Ascom

Enogastronomia BERGAMO -- Si riapre a fine settembre la stagione formativa dell’Ascom dedicata agli imprenditori del ...