iscrizionenewslettergif
Valseriana

Valbondione, furto da 10mila euro a casa del sindaco

Di Redazione13 settembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Valbondione

Valbondione

VALBONDIONE — Per portare a segno quel furto da 20mila euro ai danni del sindaco hanno utilizzato un informatore: uno che di Benvenuto Morandi, primo cittadino di Valbondione, conosceva tutto, spostamenti compresi.

E’ questa l’ipotesi su cui stanno lavorando i carabinieri di Clusone. Grazie a questo complice, la banda venerdì pomeriggio ha svaligiato, indisturbata, la casa del sindaco a Fiumenero. Il colpo è avvenuto nelle due ore che vanno dalle 17 alle 19, proprio quando i proprietari di casa si sono assentati, lasciando le chiavi nascoste poco fuori l’ingresso dell’abitazione, visto che servivano al figlio per rientrare.

E così i ladri, probabilmente avvertiti da qualcuno, hanno agito in piena tranquillità e hanno fatto man bassa dei gioielli di famiglia. Ad accorgersi del furto, solo il giorno dopo, la moglie del sindaco che, cercando i suoi anelli, si è accorta che era sparito tutto.

Venerdì sera don Ciotti a Ponte Nossa

Don Luigi Ciotti PONTE NOSSA -- Sarà don Luigi Ciotti il protagonista della prossima serata di "Testimoni del ...

Asfalto bagnato, carambola fra auto: tre feriti in Valseriana

L'ambulanza PONTE NOSSA -- E' di tre feriti, di cui uno grave, il bilancio di un ...