iscrizionenewslettergif
Esteri

Terroristi negli Usa: minaccia “credibile” a New York

Di Redazione9 settembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Barack Obama preoccupato

Barack Obama preoccupato

NEW YORK, Usa — Fonti dell’intelligence americano hanno rivelato l’esistenza di una minaccia “specifica” e “credibile” di un possibile attentato negli Usa per l’anniversario dell’11 settembre.

La notizia, diffusa quasi in contemporanea al discorso di Barack Obama sull’economia, ha aggiunto adrenalina ad un giornata intensa. Lo stesso presidente, subito informato, ha esortato a «raddoppiare gli sforzi» nella vigilanza. Immediata anche la reazione del sindaco di New York, Michael Bloomberg. In una conferenza stampa convocata di gran fretta ha annunciato un aumento delle contromisure in città. Più pattuglie, posti di blocco, agenti in borghese e controlli a tappeto dalle stazioni ai luoghi simbolici della Grande Mela.

In base a quanto trapelato, almeno “tre individui” – uno dei quali in possesso della cittadinanza americana e gli altri due con documenti puliti – sono arrivati nel paese in agosto. Il loro piano sarebbe quello di usare un veicolo bomba a Washington o New York.

Un progetto che riprende quanto chiesto da Bin Laden prima di essere ucciso e che sarebbe stato poi rilanciato dal suo successore, Ayman Al Zawahiri. Il terzetto ha lasciato il Pakistan, è passato in un secondo paese – gli Emirati o l’Iran – ed ha poi raggiunto gli Stati Uniti.

Che lusso: sequestrato il superjet di Gheddafi

La camera da letto dell'aereo di Gheddafi TRIPOLI, Libia -- Le forze che si oppongono a Muammar Gheddafi hanno sequestrato aereo privato ...

11 Settembre: cerimonia commovente a Ground Zero

Il nuovo Memorial per l'11 Settembre NEW YORK, Usa -- E' stata una commemorazione commovente quella celebrata ieri per il decimo ...