iscrizionenewslettergif
Bassa

Cromo esavalente, Siliprandi: controllare i pozzi privati

Di Redazione9 settembre 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Patrizia Siliprandi

Patrizia Siliprandi

TREVIGLIO — “La battaglia sul cromo esavalente la stiamo combattendo da nove anni ormai. Ma quello che mi spaventa di più, oltre alla questione della falda, è il fatto che in questi anni non sono mai stati censiti, e quindi mai controllati ed eventualmente chiusi, i pozzi privati che forniscono acqua potabile”. Sono le parole di Patrizia Siliprandi, leader del movimento “Uniti per cambiare Treviglio”, che per prima sollevò la questione del pericolosissimo inquinamento delle acque della Bassa Bergamasca.

“Sulla questione dei pozzi privati, il sindaco di Treviglio, che è responsabile della salute dei cittadini, dovrebbe avere l’accortezza di emettere un’ordinanza ad hoc” continua l’ex capogruppo della Lega in consiglio comunale.

I rischi derivati dall’ingestione della sostanza tossica d’altronde sono elevatissimi. Oltre ad essere una sostanza cancerogena, il cromo esavalente provoca gravi gastroenteriti con nausea, dolori addominali, vomito e diarrea. A questa fase seguono il danno epatico e renale e la necrosi tubulare acuta con sviluppo di insufficienza renale acuta molto grave e possibile evoluzione verso l’exitus.

Nel 1958 l’Organizzazione Mondiale della Sanità consigliò una concentrazione massima ammissibile per il cromo esavalente di 0,05 milligrammi per litro nell’acqua potabile, sulla base di misure di salvaguardia per la salute. Tale raccomandazione è stata rivista molte volte, ma il valore non è mai stato cambiato.

Il decreto legislativo 31 del 2001 (attuazione di una direttiva europea sulla qualità delle acque potabili) ha portato il limite a 50, ma riferito al cromo totale, cioè il tossico esavalente più il benefico trivalente. Sul potere tossico e cancerogeno del cromo esavalente, inserito nel gruppo 1 dalla Iarc (l’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro), non ci sono dubbi.

Motore in fiamme: paura sull’Eurostar

Un Eurostar TREVIGLIO -- Sono stati attimi di paura ieri mattina su un Eurostar in viaggio sulla ...

Auto gli taglia la strada: muore giovane motociclista

Inutile la corsa dell'ambulanza VERDELLO -- Un volo di diversi metri dopo uno scontro con un'auto che si stava ...