iscrizionenewslettergif
bergamosvil1png
Università

Gelmini: tagli a chi sfonda tetti di spesa

Di Redazione30 agosto 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il ministro Gelmini

Il ministro Gelmini

Nuovo anno, vecchio problema. E il ministro dell’Istruzione Mariastella Gelmini interviene prontamente sulla questione del caro libri.

In un’intervista al Messaggero, la Gelmini promette sanzioni “attraverso una riduzione del trasferimento dei fondi da parte del ministero”.

Il Minsitro invita i docenti “a rispettare le regole e soprattutto a non mettere in difficoltà le famiglie”, anche se “è importante ridare alla cultura il suo peso e pensare che i testi di scuola sono un investimento, uno strumento culturale e non solo una spesa”.

“Stiamo spingendo monto nella direzione dei contenuti elettronici- spiega il Ministro- Questo porterà a un risparmio del 30 per cento. È uno strumento utile e interessante. Stiamo valutando la possibilità, come ministero, di trovare dei finanziamenti da spostare su questo capitolo. Intanto ci sono già molte scuole che con le loro finanze stanno mettendo in campo questo tipo di soluzioni per aiutare i genitori, soprattutto quelli che hanno un reddito più basso”.

Test d’ingresso da record

Test d'ingresso Tempo di scelta per gli studenti italiani. Per quanto riguarda i test di ingresso, le ...

Medicina: boom di iscrizioni

Facoltà di Medicina a Pavia Il fascino del camice bianco non tramonta mai. Ne è dimostrazione il boom di iscrizioni, ...