iscrizionenewslettergif
Politica

Gasparri: Penati parte di sistema più ampio. E Fassino lo querela

Di Redazione29 agosto 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Piero Fassino

Piero Fassino

ROMA — E’ un brutto segno quando in politica si passa dal confronto alle querele. Ma i toni in Italia sono così esasperati che è difficile farne a meno. L’ultimo scontro chiama in causa Maurizio Gasparri querelato da Pietro Fassino per le dichiarazioni, davvero sopra le righe, rilasciate oggi alle agenzie di stampa. E lo stesso ha fatto Walter Veltroni.

Che cos’ha detto l’improvvido esponente del centrodestra? Riferendosi al caso Penati, Gasparri ha affermato che “l’illegalità è un’ombra inquietante che circonda il gruppo dei Ds prima e poi del Pds e del Pd. E’ riferita al partito nella migliore, si fa per dire, tradizione del Pci. Potrebbe accadere anche all’interno del nostro partito. Uno lo individua, lo allontana e aspetta che la giustizia faccia il suo corso. Altro conto è un partito ladro. E’ ben più grave. E’ l’illegalità come struttura di partito”.

Il presidente dei senatori pidiellini ha detto che Penati era “solo una pedina di un sistema più ampio e Bersani dovrebbe ammettere di avere delle responsabilità. Penati era il suo braccio destro. Il problema è che è il sistema ad essere marcio. Non si parla mai dei voli di D’Alema sulla tratta Roma-Elba creata dai suoi uomini piazzati nelle aziende che gestiscono queste concessioni e se invece Verdini va a pranzo con degli amici inventa la P3? Bersani queste cose le sa, mica è Alice nel paese delle meraviglie come Veltroni”.

Quanto alla querela annunciata da Veltroni Gasparri replica: “Ho detto che il partito di Veltroni, l’allora Pds ha incassato parte delle tangenti Enimont. E’ una cosa accertatissima. Veltroni è forse in grado di affermare che il suo partito non incassò tangenti nella vicenda Enimont? E lui a quel tempo non era già da anni nel gruppo di vertice?”.

E così è arrivata anche la querela di un altro dirigente di un altro ex segretario del partito, Piero Fassino: “Ho dato mandato ai miei legali di sporgere querela nei confronti del senatore Gasparri per le sue affermazioni calunniose e denigratorie”.

Misiani (Pd): la protesta dei sindaci è sacrosanta

Antonio Misiani BERGAMO -- "La manifestazione di centinaia di sindaci di ogni colore politico deve far riflettere ...

Uniacque: D’Aloia propone compenso di 1 euro l’anno

Gianni D'Aloia, Carlo Saffioti e Gregorio Fontana BERGAMO -- Un gesto simbolico, per cercare di stemperare le polemiche. Gianni D'Aloia, nominato nuovo ...