iscrizionenewslettergif
Esteri

Usa, il terremoto danneggia l’obelisco di Washington

Di Redazione24 agosto 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il Washington Monument

Il Washington Monument

WASHINGTON, Usa — Talmente inatteso che molti ieri, fra i grattacieli di New York che si sono messi a tremare, hanno pensato a un nuovo attacco terroristico. Invece si trattava di un terremoto di magnitudo 5,9 avvertito in tutta la costa Est degli Stati Uniti.

Il sisma non ha provocato vittime o danni in città, ha comunicato il sindaco della Michael Bloomberg. I trasporti sono stati solo parzialmente influenzati dall’evento, ha detto ancora il sindaco, aggiungendo che qualche aereo è rimasto a terra, ma poi è partito e ora gli aeroporti funzionano regolarmente.

La scossa sismica in Virginia è stata seguita da un’altra di assestamento. Si è trattato di un fenomeno rarissimo, spiegano gli esperti, sentito a Washington e fin sulla costa orientale americana, Canada compreso. Secondo l’Ugsg, l’Istituto Geologico statunitense, l’epicentro è stato localizzato 55 chilometri a nord-est della capitale virginiana, Richmond.

Lesioni di una certa consistenza sono state registrate alla sommità del Washington Monument, il gigantesco obelisco in marmo, granito e arenaria alto 169 metri che campeggia sul limite occidentale del National Mall, nella capitale Usa.

L’uragano Irene minaccia gli Stati Uniti

L'uragano Irene si avvicina alla Florida MIAMI, Usa -- La stagione degli uragani è arrivata e gli Stati Uniti si preparano. ...

Libia, sequestro finito: liberati i giornalisti italiani

I quattro giornalisti italiani TRIPOLI, Libia -- E' durato ventiquattr'ore il sequestro di quattro giornalisti italiani avvenuto ieri mattina ...