iscrizionenewslettergif
Italia

Melania, Parolisi resta in carcere

Di Redazione23 agosto 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Salvatore Parolisi

Salvatore Parolisi

TERAMO — Potrebbe inquinare le prove. Per questo i giudici del tribunale del Riesame di L’Aquila hanno confermato la carcerazione per Salvatore Parolisi, il caporalmaggiore dell’esercito accusato dell’omicidio della moglie Melania Rea.

I magistrati del Riesame hanno confermato l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del tribunale di Teramo, Giovanni Cirillo il 2 agosto scorso.

Nell’ordinanza di 23 pagine, i giudici sostengono che “il quadro indiziario non cambia nonostante le tesi della difesa”, che ieri aveva presentato una nuova corposa memoria.

A pesare anche il fatto che, tra fine maggio e giugno, Parolisi aveva commesso atti finalizzati a inquinare le prove. Ricorderete il cellullare che Parolisi nascondeva in un campetto di calcio e maldestramente recuperò, davanti a un testimone. Con quel telefonino aveva continuato a intrattenere contatti con l’amante Ludovica.

Dopo aver letto le motivazioni del Riesame, i difensori di Parolisi impugneranno il provvedimento in Cassazione.

Sorpresa nel parco: dal cespuglio spunta un boa

Un boa ROMA -- Quando l'hanno visto non credevano ai loro occhi. Alcuni passanti di un parco ...

Bimbo morso da vipera: l’ospedale non ha il siero

Una vipera BRINDISI -- Ha rischiato la vita il bimbo di 7 anni barese morso lunedì da ...