iscrizionenewslettergif
Università

Rubò soldi all’ateneo: oggi rischia la casa

Di Redazione8 agosto 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Alma Mater

Alma Mater

La funzionaria dovrà circa 370.000 euro da risarcire all’ateneo di Bologna. Lo ha deciso, nella sua sentenza d’appello, la Corte dei conti della Regione.

L’Alma Mater può ottenere quei soldi anche facendo pignorare la casa all’ex segretaria amministrativa del dipartimento di Scienze Economiche dell’Università di Bologna. Si tratta di un appartamento che l’ex segretaria aveva donato alla figlia, proprio pochi giorni prima che iniziasse l’ispezione disposta dal direttore amministrativo dell’Università.

Dopo una serie di irregolarità e illeciti, il conto finale è pari a 319.000 euro, più altri 50.000 per il danno d’immagine all’ateneo bolognese.

Il nepotismo si scopre con una formula

Università "Measuring Nepotism: the Case of Italian Academia". Questo il titolo della ricerca di Stefano Allesina, ...

Gelmini: no alle lezioni di caccia

Il MInistro Gelmini No secco del Ministro Mariastella Gelmini in merito alla vicenda delle lezioni di caccia al ...