iscrizionenewslettergif
Italia

Melania: registravano, Parolisi tradito dagli amici

Di Redazione6 agosto 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Salvatore Parolisi

Salvatore Parolisi

TERAMO — “Salvatore Parolisi è stato fin da subito spiato da alcuni amici, che ne hanno registrato le conversazioni per poi consegnarle agli inquirenti con una palese violazione dei diritti difensivi minimi”. Lo affermano i legali del caporalmaggiore accusato dell’omicidio della moglie Melania Rea.

Secondo una dichiarazione congiunta degli gli avvocati Walter Biscotti e Nicodemo Gentile “Salvatore Parolisi ha appreso con forte dispiacere e delusione che già a partire dai primi giorni della scomparsa di Melania, alcune delle persone che gli giravano intorno, fingendo vicinanza, lo spiavano e lo osservavano in tutti i movimenti, registrandone addirittura le parole, per poi, da investigatori aggiunti, consegnare in tempo reale il risultato delle loro attività agli inquirenti”.

“Questa circostanza – concludono i legali – conferma il dato che Parolisi da subito e’ stato trattato come un indagato di fatto, un presunto colpevole in un’indagine con metodo sospettocentrico, con una palese violazione di quei diritti difensivi minimi, insopprimibili, che devono essere invece riconosciuti ad ogni persona e ad ogni indagato”.

Melania, scoperti indirizzi di trans nel computer di Parolisi

Salvatore Parolisi e Melania Rea TERAMO -- S'infittisce il mistero della morte di Melania Rea. Gli inquirenti hanno pochi dubbi ...

Melania, impronta insanguinata nella casa di Parolisi

Salvatore Parolisi TERAMO -- Ancora indagini scientifiche alla ricerca della prova che può incastrare Salvatore Parolisi, per ...