iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Mamme e Bimbi

Bimbi: nove su dieci dormono nel lettone

Di Redazione4 agosto 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Co-sleeping

Co-sleeping

Nei paesi di lingua inglese si chiama co-sleeping. Più semplicemente, dormire nel lettone tra mamma e papà. Un’abitudine che, stando ai più recenti studi, riguarderebbe il 93 per cento dei bimbi da 1 a 10 anni.

Oggi una ricerca della Stony Brook University di New York, pubblicato su “Pediatrics”, sostiene che abituare i bambini a dormire con i genitori non comporti per loro alcun effetto collaterale. “Madri dello stesso livello sociale educano i bambini esattamente nello stesso modo – spiega la coordinatrice della ricerca Lauren Hale – indipendentemente dal fatto di farli dormire con sé o no”.

L’ associazione di pediatria si è sempre schierata contro il co-sleeping nei primi mesi di vita poiché aumenta il rischio di sindrome della morte improvvisa del lattante, ma la Hale precisa che “la scoperta non è in contrasto con queste raccomandazioni, perché lo studio si è concentrato su bambini che avevano già compiuto un anno”.

“Attraverso il lettone – spiega lo psicologo Maurizio Brasini – scorrono i momenti cruciali del ciclo vitale di una famiglia. Prima sarà il talamo di due amanti, poi un pancione occuperà una parte dello spazio comune, e poi ancora si trasformerà in nido. Il letto è uno spazio importantissimo ma è sempre e comunque solo un letto. L’importante, come al solito, è l’equilibrio che si instaura all’interno della famiglia”.

Gravidanza: addio elettrodomestici, rischio asma

Elettrodomestici rischiosi in gravidanza Addio pulizie domestiche per le future mamme. Secondo un gruppo di scienziati americani, infatti, comuni ...

Bimbi: muffe raddoppiano rischio asma

Asma nei bambini Il rischio d'asma aumenta se i bambini vivono in ambienti ricchi di muffe. Lo dimostra ...