iscrizionenewslettergif
Italia

Melania, spunta una foto che potrebbe scagionare Parolisi

Di Redazione30 luglio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La foto della macchina dietro la staccionata

La foto della macchina dietro la staccionata

TERAMO — Mentre Salvatore Parolisi quest’oggi è stato trasferito dal carcere di Ascoli a quello di Teramo, dai documenti dell’inchiesta spunta una fotografia che potrebbe ribaltare l’indagine. Si tratta di una foto scattata al pianoro San Marco che ritrae una vettura scura, secondo la difesa simile a quella di Parolisi.

Nello scatto, realizzato da alcuni studenti che si trovavano sul posto il giorno della scomparsa di Melania Rea, si intravvede un’auto parcheggiata dietro a una staccionata del pianoro.

Analizzando il profilo di uno dei fanali, l’auto sarebbe compatibile con una Renault Scénic nera, auto assai comune sulle strade italiane, ma uguale a quella di Parolisi.

Il caporalmaggiore ha sempre sostenuto di essere stato al pianoro con la moglie quel giorno e che poi Melania si sarebbe allontanata per cercare un bagno. La Procura, che lo ha indagato per omicidio volontario aggravato, non gli ha creduto. L’accusa sostiene, attraverso altri riscontri fra cui i tabulati telefonici, che quel giorno Parolisi si trovava a 18 chilometri di distanza dal pianoro, nel bosco delle Casermette con la moglie che lì verrà ritrovata morta due giorni dopo.

Ma la foto, qualora fosse confermato che l’auto era quella di Parolisi, farebbe crollare l’ipotesi investigativa finora perseguita. “E’ una delle tantissime cose che non funzionano nell’ordinanza di custodia cautelare” ha commentato l’avvocato difensore Valter Biscotti, uno dei legali di Salvatore Parolisi.

“Il nostro consulente tecnico, il prof. Roberto Cusani, sta lavorando su questa foro, dove si vede – spiega Biscotti – un’auto con un fanale simile a quello della Scenic, e il colore è scuro, aldilàdei riflessi di luce. Io non so se è quella di Salvatore, ma certamente c’è un’auto, e i ragazzi che erano sul pianoro e hanno scattato quelle foto sono quanto meno inattendibili, perché dicono di non aver visto nulla”.

Melania, la procura: c’è un complice nel vilipendio

Salvatore Parolisi TERAMO -- Nessuna scarcerazione. La Procura della Repubblica di Teramo chiederà al giudice per le ...

Melania, tutto da dimostrare che quell’auto sia di Parolisi

Salvatore Parolisi TERAMO --"E' tutto da dimostrare che quell'auto sia la Renault Scenic di Salvatore Parolisi". La ...