iscrizionenewslettergif
Poesie

“Tu non sai” di Alda Merini

Di Redazione27 luglio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Tu non sai:
ci sono betulle che di notte levano le loro radici,
e tu non crederesti mai che di notte gli alberi camminano o diventano sogni.
Pensa che in un albero c’è un violino d’amore.
Pensa che un albero canta e ride.
Pensa che un albero sta in un crepaccio e poi diventa vita.
Te l’ho già detto: i poeti non si redimono,
vanno lasciati volare tra gli alberi
come usignoli pronti a morire.

“Posso scrivere i versi più tristi stanotte” di Pablo Neruda

man_sunrise_iStock_000003792360Medium Posso scrivere i versi più tristi stanotte. Scrivere, per esempio: «La notte è stellata, e ...

“Non sto pensando a niente” di Fernando Pessoa

adtharts_156301_aubenouvellehuiles82x74 Non sto pensando a niente, e questa cosa centrale, che a sua volta non è ...