iscrizionenewslettergif
Italia

Melania, i magistrati: Parolisi poteva uccidere ancora

Di Redazione22 luglio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Salvatore Parolisi

Salvatore Parolisi

ASCOLI PICENO — “Ha una scarsa se non inesistente capacità di dominare e controllare gli impulsi aggressivi fino alle estreme conseguenze”. E’ quanto si legge nell’ordinanza di custodia cautelare emessa dal giudice di Ascoli Piceno che ha determinato l’incarcerazione di Salvatore Parolisi.

Secondo il magistrato, “Parolisi ha lucidità e freddezza nell’imbastire subito una versione di comodo, nell’orchestrare elementi a proprio favore, nella capacità di tornare sul luogo del delitto per cercare di depistare infierendo sul cadavere, nel continuare imperturbabilmente a frequentare i genitori e i parenti della propria moglie uccisa”.

Parolisi dunque è stato messo agli arresti perché pericoloso, sostengono i magistrati, visto che quello che ha fatto a Melania potrebbe rifarlo a qualcun altro: “Una situazione potenzialmente e concretamente pericolosa per chi si ponga in contrasto con lui, anche tra i familiari della vittima”.

Le foto scattate da alcuni ragazzi al pianoro di San Marco, scattata all’orario dell’omicidio, renderebbero menzognera la versione di Parolisi. Secondo il magistrato l’uomo si trovava 18 chilometri più in là, nella pineta di Ripe di Civitella. Qui, è l’ipotesi investigativa, il militare avrebbe avuto una discussione con Melania, “culminata inizialmente con un gesto di stizza della donna che getta in terra l’ anello di fidanzamento, in un successivo momento decanta e si spegne con un atto di riappacificazione, o almeno così ritenuto dalla sfortunata vittima, consistito in un bacio e nell’ offerta di un rapporto intimo al marito, per suggellare la tregua o per fargli capire la volontà a proseguire comunque il rapporto matrimoniale”. Poi l’aggressione.

Melania, Parolisi stretto nella morsa di due donne

Salvatore Parolisi ASCOLI PICENO -- Un uomo stretto fra l'incudine e il martello, che alla fine arriva ...

Melania: Ludovica era sconvolta dalla telefonata di Salvatore

Ludovica Perrone ASCOLI PICENO -- "La mattina del 19 aprile, Salvatore le telefonò. Ludovica si allontanò per ...