iscrizionenewslettergif
Sport

Basket, la Comark si presenta: puntiamo sui giovani

Di Redazione22 luglio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La Comark punta sui giovani (foto courtesy www.bluebasket.it)

La Comark punta sui giovani (foto courtesy www.bluebasket.it)

TREVIGLIO — Nell’avveniristica sede della Comark al Parco Scientifico Tecnologico “Kilometro Rosso”, si è svolta la conferenza stampa organizzata dalla Blubasket. È stata questa l’occasione per confermare la partnership fra le due società che si protrarrà anche per le stagioni 2011/12 e 2012/13.

Massimo Lentsch, presidente della Comark spa, ha ripercorso di fronte ai numerosi giornalisti presenti, la cavalcata entusiasmante della scorsa annata sportiva, coronata col raggiungimento della semifinale-promozione contro Ostuni. I risultati ottenuti dalla squadra, congiuntamente ad un sempre più crescente ed appassionato interesse da parte della tifoseria e del territorio (non solo trevigliese) verso la società cestistica di Via Del Bosco, sono state lo sprone per la riconferma quale main sponsor.

Durante l’incontro odierno è stato presentato il neopresidente Gianfranco Testa, subentrato nei giorni scorsi a Piervincenzo Mazza, il più longevo presidente trevigliese coi suoi 8 anni di reggenza, che ha ceduto lo scettro per sopraggiunti motivi personali. Il cambio al vertice non avrà alcuno scossone societario in quanto, nello statuto della Blubasket, è prevista la turnazione. Ogni tre anni, infatti, dovrebbe cambiare il presidente, scelto tra i 15 soci.

“Per prima cosa – ci dice Testa – voglio ringraziare Piervincenzo Mazza: in questi anni, come suo vice, ho imparato moltissimo da lui. Con lui alla presidenza abbiamo ottenuto stupendi risultati. L’incarico che mi accingo a ricoprire mi riempie di felicità e orgoglio.”

E’ stata anche l’occasione per conoscere il nuovo coach Adriano Vertemati che ha risposto alle domande dei giornalisti. Da affrontare un campionato tutto nuovo, proprio ieri denominato Divisione Nazionale A, farcito di under (almeno 5: 3 nati dal 89’ a seguire e 2 dal ’91 a seguire).

Grazie all’ottimo mercato già attivato dal duo Gritti – Insogna e alla fucina di giovani, la Blubasket è, in fatto di under, già a buon punto. Dopo la conferma di Zanella è l’ora, per i dirigenti, attivarsi anche per il mercato degli over.

Percassi show alla Festa della Dea: calesse e carro armato

Antonio Percassi BERGAMO -- Fuoco alle polveri. E' stato un vero e proprio show, in stile Las ...

L’Atalanta diverte i tifosi: la partitella finisce 14-0 (video)

La partita di ieri ROVETTA -- C'erano circa tremila tifosi ieri sulla tribuna di Rovetta per vedere la partita ...